le Terapie Non Convenzionali

inpage6

Oggi si sente l’esigenza di completare la visione del malato con altri punti di vista che provengono in parte da esperienze millenarie ed in parte da una nuova visione di intervento più dolce.

Ognuna di queste può addurre capacità importanti solo quando interpreta l’uomo inserendolo in una visione olistica della salute e della cura del malato. Esiste il malato, inteso in senso globale o olistico (corpo, mente e anima), prima che la malattia .

La realtà delle medicine integrate ora comincia a diffondersi non soltanto a livello di applicazione e richiesta del pubblico. E’ stato oramai varato il riconoscimento legale alle terapie non convenzionali , per assicurare la disponibilità dei medicinali usati, per una formazione seria, e per la libera scelta da parte dei terapeuti di operare in uno qualsiasi dei paesi europei.

L’integrazione delle medicine non convenzionali o “alternative” fa parte della nostra visione, segue l’evolversi e le necessità di ciascuno. Elenchiamo di seguito le maggiori applicazioni.

la chiropratica, l’omeopatia, la medicina antroposofica, la medicina tradizionale cinese incluso l’agopuntura, la naturopatia, l’osteopatia, la fitoterapia, l’eziopatia.